Francesca Gemmo è pianista, compositrice e didatta.

Diplomatasi  in Pianoforte con il massimo dei voti sotto la guida di Renzo Bonizzato presso il Conservatorio "F. E. Dall'Abaco"  di Verona, sua città d’origine, si è poi perfezionata con Bruno Canino presso il Konservatorium für Musik di Berna.  Successivamente, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano consegue il Diploma in Composizione con Alessandro Solbiati e il Diploma accademico di II livello per l'insegnamento del Pianoforte con Marisella De Carli.

 

L'attività concertistica l'ha portata a suonare in prestigiose sale in Italia ed all'estero (Sale Apollinee di Venezia, Centre Le Phenix di Friburgo, Konzerthaus di Weimar, Fondazione Mudima di Milano, Museo del Novecento di Milano, Teatro Arsenale di Milano, Area Sismica).

 

L'attenzione a percorsi di sperimentazione e improvvisazione ha favorito la sua collaborazione con autorevoli artisti quali Sergio Armaroli, Andrea Centazzo, Alvin Curran, Brunhild Meyer-Ferrari, Fritz Hauser, Steve Piccolo, Walter Prati, Giancarlo Schiaffini, Elliott Sharp.

 

Come compositrice  ha al suo attivo diverse esecuzioni  ad opera di importanti solisti ed ensembles come Irvine Arditti, Luca Avanzi, Sergio Scappini, Divertimento Ensemble, Trio Matisse; inoltre le sono stati commissionati lavori da autorevoli strumentisti come il chitarrista Magnus Andersson e il saxofonista Daniel Kientzy.

 

Ha registrato nel 2017 per Ars Publica l’opera inedita (I esecuzione assoluta) Grandi Numeri di Sylvano Bussotti con Improvviso Fantasia diretto da Giuseppe Giuliano.

Nel 2018 ha registrato per Dodicilune Edizioni gli Exercises d'Improvisation di Luc Ferrari assieme a Giancarlo Schiaffini, Walter Prati e Sergio Armaroli;  per la medesima etichetta  sono usciti - nel 2019 - l' album Ad libitum per pianoforte solo e il doppio album Syzygy  in collaborazione con Elliott Sharp;

nel 2020 si segnala l'uscita di Contours,  progetto  compositivo realizzato in collaborazione con Daniel Kientzy.

Per la HAT HUT Records Ltd Switzerland  è uscito nel 2020 il Cd Prismo, registrato in collaborazione con Fritz Hauser, Sergio Armaroli e Martina Brodbeck.

 

Sta registrando per Da Vinci Classics l’opera integrale per pianoforte di John Cage.

 

Ha pubblicato diverse partiture (Da Vinci Edition, Salatino Edizioni e Berbèn), ha scritto diversi saggi di argomento musicale e didattico (Tangram edizioni Scientifiche, Padus Edizioni).

In veste di autrice musicale e pianista ha collaborato assieme a Marina Spreafico all' allestimento di Pataperformance: il ritorno di Ubu, immortale creatura di Alfred Jarry ( Maggio 2019, Spazio Erratum, Milano).

 

 

Francesca Gemmo is an italian pianist and composer.
Graduated in Piano under the guidance of Renzo Bonizzato at the "F. E. Dall'Abaco" Conservatory of Verona, her hometown, she then studied with Bruno Canino at the Konservatorium für Music in Bern. Subsequently, at the “G. Verdi Conservatory”

in Milan, obtained the Diploma in Composition with Alessandro Solbiati and the II level Academic Diploma (Piano teaching) with Marisella De Carli.

Her focus on experimentation and improvisation has encouraged collaboration with influential artists such as Alvin Curran, Brunhild Meyer-Ferrari, Steve Piccolo, Walter Prati, Giancarlo Schiaffini and Elliott Sharp.

She has performed in Italy and Europe (Sale Apollinee di Venezia, Centre Le Phenix di Friburgo, Konzerthaus di Weimar, Fondazione Mudima di Milano, Museo del Novecento di Milano, Teatro Arsenale di Milano, Area Sismica).
Her compositions have been performed by Irvine Arditti, Luca Avanzi, Divertimento Ensemble, Trio Matisse e Sergio Scappini; moreover, works have been commissioned by prestigious instrumentalists such as guitarist Magnus Andersson and saxophonist Daniel Kientzy.

 

In 2017 she recorded the unpublished work (1a execution absolute) Grandi Numeri by Sylvano Bussotti with Improvviso Fantasia directed by Giuseppe Giuliano.
More recently, in addition to the recordings within the About Cage project for Da Vinci Classics, two Cds have been released: “Ad libitum” (2019) - for solo piano improvisation- and Contours (2020), a recording project for saxophones and ensemble conceived together with Daniel Kientzy;  in 2020 was released for HAT HUT Records Ltd Switzerland the Cd Prismo recorded in collaboration with Fritz Hauser, Sergio Armaroli and Martina Brodbeck.


She's recording John Cage's piano works for

Da Vinci Classics.

 

She has published several scores (Salatino Edizioni and Berbèn), he has written several essays on musical and didactic subjects (Tangram Edizioni Scientifiche, Padus Edizioni).

 

As a musical author and pianist she collaborated with Marina Spreafico on the staging of  Pataperformance: il ritorno di Ubu, immortale creatura di Alfred Jarry

(Maggio 2019, Spazio Erratum, Milano).